Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Indagate anche altre 16 persone per aver difeso i rom

Roma: 65 indagati tra Casapound e Forza Nuova per le violenze di Torre Maura e Casalbruciato


Roma: 65 indagati tra Casapound e Forza Nuova per le violenze di Torre Maura e Casalbruciato
16/05/2019, 17:25

ROMA - LA Procura di Roma ha iscritto 65 persone nel registro degli indagati per gli episodi di violenza contro i rom avvenuti a Torre Maura e a Casalbruciato. Sono tutte persone appartenenti a Casapound e Forza Nuova; e questo dissipa ogni dubbio sulla matrice razista e xenofoba di quelle aggressioni. Nel primo caso, ci furono diverse decine di persone che tentarono di aggredire una settantina di rom (tutte donne e bambini) che erano ospitati in un centro in quel quartiere. Nel secondo caso ci sono state due tentate aggressioni contro due famiglie rom che che avevano preso possesso legittimamente di due case popolari. Nel primo caso la famiglia rom scappò via e l'appartamento venne occupato illegittimamente da un esponente di Casapound. 

Le accuse contro queste persone sono di istigazione all'odio razziale, Violenza privata, adunata sediziosa, minacce, apologia di fascismo e rapina per l'episodio in cui alcuni di loro impedirono di portare il pane ai rom a Torre Maura e poi calpestarono quel pane. 

La Procura di Roma ha anche iscritto nel registro degli indagati 16 persone per manifestazione non autorizzata a favore dlele famiglie rom. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©