Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Probabile raptus dettato dalla gelosia

Roma, accoltella i figli e tenta il suicidio


Roma, accoltella i figli e tenta il suicidio
28/10/2009, 22:10

ROMA - Una 35enne indiana ha ferito i suoi due figli a coltellate e poi ha tentato il suicidio tagliandosi le vene, in preda ad un raptus di gelosia successivo ad una lite col marito. E’ successo nel pomeriggio di oggi a Roma, in un appartamento di via Imera. Secondo le ricostruzioni, la lite è scoppiata per motivi di gelosia. La donna ed i due figli sono stati trasportati in ospedale, le loro condizioni di salute non sono gravi.
La donna, Suj Ragu Babu, che lavora come infermiera in una clinica privata sulla via Appia, ha colpito i suoi due figli, un bimbo ed una bimba di due e cinque anni ai gomiti, poi ha cercato di togliersi la vita. Le forze dell’ordine sono arrivate sul posto dopo la telefonata del marito, Ragu Babu, 35 anni, ex proprietario di un ristorante indiano ed attualmente domestico, che si era barricato in una stanza dell’appartamento per sfuggire alle ire della donna. L’uomo, secondo la testimonianza di alcuni vicini, dieci anni fa aveva litigato con una donna filippina, probabilmente una sua amante, che è tornata a farsi sentire qualche anno fa. Malgrado le liti coniugali, i vicini descrivono la coppia di indiani come una famiglia rispettabile e tranquillissima.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©