Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La piccola è morta sul colpo, deceduta anche la madre

Roma, accoltella la figlia e si getta dal quarto piano


Roma, accoltella la figlia e si getta dal quarto piano
28/03/2011, 10:03

ROMA - Si è lanciata nel vuoto con la figlia in braccio, probabilmente dopo averla accoltellata. Il folle gesto è stato compiuto alla periferia di Roma, nel quartiere residenziale di Tor Pagnotta, da una donna di 46 anni, che si è buttata dal quarto piano di un edificio con la bambina di otto. E' probabile che si sia trattato di suicidio. La piccola è morta sul colpo, la madre è deceduta dopo essere stata ricoverata all'ospedale Sant'Eugenio di Roma.  Sono in corso le indagini degli dei carabinieri del nucleo radiomobile di Pomezia (Roma) e della stazione del Divino Amore, che stanno tentando di ricostruire l'accaduto. Sembra che prima di lanciarsi dal quarto piano, la donna abbia accoltellato la piccola due volte al petto. E' probabile che la bambina fosse ancora viva prima di precipitare dal balcone. Paola, 46 anni, insegnante di educazione fisica, soffriva di crisi depressive. "Non me lo aspettavo, non me lo so spiegare. Non avevamo litigato.. non era successo niente", ha affermato il convivente della donna. Sarebbero stati alcuni bambini che stavano giocando a pallone a lanciare l'allarme quando la bambina è caduta dal quarto piano.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©