Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

far crescere la Capitale in altezza per avere più case

Roma: Alemanno vuole rompere il tabù del "Cupolone"


Roma: Alemanno vuole rompere il tabù del 'Cupolone'
09/06/2010, 10:06

ROMA - A Roma c'è un "tabù", per quanto riguarda le costruzioni: nessun edificio cittadino deve superare in altezza la cupola di San Pietro (136 metri da terra, poco più di 40 piani). Anzi, a dire il vero quasi nessun palazzo supera la metà di questa altezza. E questo ha portato la Capitale ad espandersi radialmente, cioè in orizzontale, sacrificando però gli spazi verdi intorno alla città. E così il Sindaco Alemanno ha annunciato l'idea per un piano edilizio per la costruzione di 30 mila alloggi, di cui 6000 di edilizia popolare. Ma questa volta costruendo più in altezza che in orizzontale. E a dare l'esempio sarà la Eurosky Tower, che dovrebbe essere completata nel 2011: 28 piani di case ed uffici, da costruire all'Eur. Siamo ancora sotto l'altezza del "Cupolone" (16 metri in meno), ma è un inizio.
Tuttavia l'ipotesi solleva molte critiche all'interno della stessa maggioranza di destra. Soprattutto perchè questa linea di azione viene vista in continuità con quella adottata durante le amministrazione Veltroni e Rutelli, con cui la giunta Alemanno vuole creare una discontinuità.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©