Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A causare l’incendio forse un corto circuito

Roma, anziana muore in camera da letto tra le fiamme


Roma, anziana muore in camera da letto tra le fiamme
30/10/2009, 20:10

ROMA - E’ morta nella sua abitazione avvolta tra le fiamme. Vittima M.A, 68enne invalida, residente a via Di Boccea a Roma. Ancora da stabilire le cause che hanno determinato il rogo. Stando alle prime ricostruzioni effettuate dalle forze dell’ordine, a causare l’incendio sarebbe stato un corto circuito del macchinario elettrico utilizzato per alzare o abbassare il letto; la 68enne era invalida. Sul posto sono prontamente intervenuti questo pomeriggio i vigili del fuoco per spegnere le fiamme, ma per l’anziana donna non c’è stato nulla da fare. All’arrivo dei pompieri che per entrare al secondo piano dell’edificio dove viveva la donna hanno sfondato la porta di casa, la 68enne era già priva di vita. Gli uomini della scientifica hanno provveduto poi ad effettuare i primi rilievi nell’appartamento della donna, sul posto sono giunti anche gli agenti della sezione omicidi della squadra mobile della Questura di Roma per ricostruire la dinamica esatta dell’accaduto e chiarire la ragione del decesso. Al momento resta da stabilire, infatti, se la donna è stata soffocata dal fumo o se è morta, perché le fiamme hanno completamente ustionato il suo corpo. La 68enne riversa sul pavimento presentava,  infatti, ustioni sulla quasi totalità del corpo e un rigonfiamento sulla testa. Proseguono a 360 gradi le indagini degli inquirenti che non escludono alcuna pista.

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©