Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La banda criminale aveva base operativa ai Castelli Romani

Roma, arrestati sei uomini: obbligavano straniere a prostituirsi


Roma, arrestati sei uomini: obbligavano straniere a prostituirsi
24/06/2010, 19:06

ROMA – Nuovo traffico di prostituzione sgominato vicino Roma. Sei persone di diversa nazionalità, tra cui un italiano, sono state arrestate dai carabinieri della Compagnia di velletri con l’accusa di sfruttamento della prostituzione.
Secondo quanto si apprende, i sei obbligavano le giovani donne, che prima violentavano, a concedersi nelle abitazioni dei clienti e all'interno di locali notturni arrivando anche a mutilarle se si rifiutavano. Nel corso dell'operazione è stato sequestrato un club privé. Le giovani, romene e sudamericane, saranno affidate ai servizi sociali.
I criminali si incontravano nella cittadina dei Castelli Romani, dove pianificavano le operazioni. Il Negli anni hanno avviato alla prostituzione numerose giovani donne che - secondo quanto accertato nel corso delle indagini dai carabinieri, costringevano ad offrirsi presso le abitazioni dei clienti, e all'interno di vari locali notturni del litorale laziale. Una volta in Italia le ragazze venivano dapprima violentate e poi immesse sul mercato del sesso. Le giovani in caso di rifiuto subivano pesanti ritorsioni come la mutilazione di parti del corpo.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©