Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Inchiesta su mazzette per bus della Capitale

Roma. Arrestato Mancini , uomo di fiducia di Alemanno


Roma. Arrestato Mancini , uomo di fiducia di Alemanno
25/03/2013, 11:38

ROMA – Nell'ambito dell’inchiesta sulla fornitura di filobus della Bredamenaribus Spa  per Roma metropolitane, gli uomini del Nucleo polizia tributaria della Guardia di Finanza della capitale hanno eseguito l’arresto di Riccardo Mancini.
Uno degli uomini di fiducia del sindaco Alemanno, l’ ex amministratore delegato di Eur Spa, è incolpato di concussione e di corruzione, su di lui pesa l’accusa di una presunta mazzetta da 800 mila euro.
Intanto, sono in corso le perquisizioni per l’acquisizione di documenti. Segue l’indagine il pm Paolo Ielo.
La mazzetta incriminata sarebbe stata versata da Breda Menarini per l’appalto relativo alla fornitura di 45 autobus al comune di Roma.
Ricordiamo che, lo scorso 3 febbraio, come indagato, Mancini si presentò di sua volontà e confessò di aver ricevuto 60 mila euro, dopo  che l’appalto per la fornitura dei bus era stato già assegnato.  
In un clima politico poco sereno, tuona Umberto Marroni: “Il primo cittadino ha il dovere di riferire in aula sulla vicenda e di rispondere come da settimane stiamo chiedendo alle cinque domande che riguardano il ruolo di Mancini ed il bando di gara oggetto dell’indagine, quesiti tutti connessi ad azioni ed attività dell’amministrazione di cui Alemanno deve rendere conto ai romani”, ha commentato il capogruppo Pd di Roma Capitale.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©