Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Con lui anche il fratello, il padre e altre quattro persone

Roma: arrestato Piccolo (Pdl) per finanziamenti illeciti


Roma: arrestato Piccolo (Pdl) per finanziamenti illeciti
13/07/2012, 11:07

ROMA - Samuele Piccolo, consigliere comunale e vice presidente del Consiglio comunale, eletto nelle liste del Pdl, è stato raggiunto questa mattina da un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari con le accuse di associazione a delinquere e finanziamento illecito ai partiti. Lo stesso provvedimento ha riguardato il padre Raffele, il fratello Massimo (considerato il capo dell'organizzazione) ed altre quattro persone.
Secondo l'accusa, i sei, attraverso false fatturazioni, creavano dei crediti Iva. I soldi che così non venivano pagati al fisco, venivano utilizzati per pagare la campagna elettorale di Piccolo.
Non è la prima volta che Samuele Piccolo finisce all'onore delle cronache. Infatti Piccolo era uno dei due che nel 2010 vennero coinvolti nel casino delle liste elettorali non consegnate per le elezioni elettorali regionali (poi vinte da Renata Polverini) in quanto arrivò in ritardo e gli uffici avevano già chiuso.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©