Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cerimonia molto appariscente e con molte polemiche

Roma: Calderoli brucia simbolicamente le leggi


Roma: Calderoli brucia simbolicamente le leggi
24/03/2010, 13:03

ROMA - Una cerimonia simbolica, quella fatta dal Ministro della Semplificazione Legislativa Roberto Calderoli, presso una caserma dei Vigili del Fuoco di Roma. E' stata trasportata una stampata delle 365 mila leggi abrogate dal governo (in realtà quasi tutte già abrogate di fatto dagli aggiornamenti legislativi, ndr), accumulate in un mucchio di due metri per uno, a cui poi il Ministro ha dato fuoco.Secondo il governo, questa semplificazione ha portato ad un risparmio di 800 milioni di euro. Ma si tratta per lo più di regolamenti ormai privi di validità o leggi che sono di fatto inapplicabili, come quella che regola il bagaglio da mettere sui cavalli.
Ma ci sono molte polemiche, per questa cerimonia. Da una parte per l'inutilità della stessa; dall'altra per il rogo di tanta carta (parliamo di milioni di fogli di dimensione A4), che invece poteva essere riciclata, con un minor danno all'ambiente. Ma soprattutto nella spoeranza che questa volta non siano state melle nel rogo anche leggi importanti. Nel precedente taglio di vecchie leggi fatta da Calderoli, infatti, erano state tagliate leggi come quella per l'istituzione della Corte dei Conti o quella che sanciva la nascita di numerosi Comuni avvenuti durante il Ventennio fascista.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©