Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Roma: condannati a 11 anni per aggressione ai ciclisti olandesi


Roma: condannati a 11 anni per aggressione ai ciclisti olandesi
07/05/2009, 13:05

Due pastori rumeni - B.A.V., 21 anni e P.P., di 33 - sono stati condannati dal Tribunale di Roma rispettivamente a 11 anni e 4 mesi e 11 anni e 8 mesi per stupro, lesioni, rapina aggravata e sequestro di persona. I fatti risalgono all'agosto 2008, quando una coppia olandese si accampò con la sua tenda nei pressi di una casa diroccata, vicino Roma. Mentre stavano montando la tenda, si avvicinarono questi pastori col loro gregge; i due turisti chiesero se potevano stare lì e i due pastori dissero che non c'era problema e se ne andarono. Ma tornarono verso mezzanotte, armati di bastoni e pretesero di avere i loro soldi. Al rifiuto della coppia, picchiarono l'uomo con violenza, violentarono la donna e li rapinarono di 1500 euro. La mattina dopo la donna denunciò l'accaduto e i Carabinieri trovarono rapidamente i due, a 3 chilometri dal luogo dell'aggressione, in una roulotte. E all'interno c'era ancora la maglietta che uno dei due indossava al momento dei fatti, ancora macchiata di sangue.
Il Pubblico Ministero aveva chiesto una pena a 18 anni di reclusione, perchè aveva contestato il tentato omicidio, dato che i due picchiarono con estrema violenza l'uomo alla testa; ma il GUP - si è proceduto con rito abbreviato - ha respinto la formulazione del Pubblico Ministero, contestando solo le lesioni aggravate. I legali degli imputati si sono riservati la possibilità di fare ricorso in appello dopo avere letto le motivazioni della sentenza

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©