Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

ROMA: COPPIA UCRAINA LASCIA FIGLIO DISABILE IN MACCHINA PER TRE ORE


ROMA: COPPIA UCRAINA LASCIA FIGLIO DISABILE IN MACCHINA PER TRE ORE
10/10/2008, 16:10

Episodio sconcertante avvenuto oggi a Roma: una coppia ucraina ha lasciato il figlio down in macchina, sotto il sole, dalle 11 alle 13.30, mentre con gli altri figli erano andati a fare spese in giro. Allertati da alcuni passanti, che avevano visto il ragazzo denunciare qualche malessere, sono arrivati dei poliziotti; ma alla loro vista il ragazzo ha bloccato le sicure e si è chiuso dentro. La Polizia a quel punto ha chiamato una traduttrice per convincere il ragazzo ad uscire fuori, ma non c'è stato nulla da fare. Alla fine, temendo per la sua incolumità, gli agenti hanno deciso di entrare in macchina rompendo il lunotto termico, per non spaventare il ragazzo rompendo i finestrini anteriori o posteriori. Mentre stavano svuotando la macchina, sono arrivati i genitori di questo ragazzo, che si erano preoccupati solo nel vedere l'ambulanza vicino alla loro auto. Sono stati accolti da insulti e grida dalle persone radunate lì intorno, ma hanno reagito con calma; e quando i poliziotti gli hanno contestato l'abbandono di incapace, il padre ha risposto con molta calma che in Ucraina è una cosa normale e nessuno si sarebbe allarmato. "Da noi il problema è la criminalità, e quindi gli abbiamo detto di chiudersi dentro. Se avesse avuto caldo, poteva aprire il finestrino" ha detto il padre.

Una volta tranquillizzato il ragazzo, lo stesso è stato visitato dai medici che l'hanno trovato in buone condizioni. Ma poi i genitori sono stati portati al vicino commissariato, dove è stata formalizzata loro la denuncia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©