Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Accusato di aver violato una legge del 1941

Roma: denunciato per aver fatto una foto in stazione


Roma: denunciato per aver fatto una foto in stazione
30/08/2012, 13:53

ROMA - L'Atac ha denunciato un uomo, accusandolo di aver fatto fotografie alla stazione ferroviaria di Casal Bernocchi, sulla ferrovia Roma-Lido. 
L'uomo stava fotografando le scale mobili che portano ai binari, quando una guardia giurata lo ha avvicinato, imponendogli di consegnare il cellulare con cui stava facendo le foto, in osservanza del Regio Decreto 1161 del 1941. L'uomo si è rifiutato di consegnare il proprio cellulare e si è allontanato senza farsi identificare. Ma secondo l'Atac si tratta di un avvocato che già qualche giorno fa ha denunciato l'odissea di una disabile, bloccata per ore sul marciapiede accanto i binari della ferrovia nella stazione. 
Un'ultima nota: il decreto venne emesso semplicemente per punire gli atti di spionaggio (fotografare una stazione e inviare le foto era tra i compiti di una spia) durante la Seconda Guerra Mondiale. Non per niente è del 1941, cioè nel bel mezzo di un conflitto. Quale sia l'utilità di rispettarlo oggi, è tutto da dimostrare. Però è buffo che nel famoso rogo delle "350 mila leggi inutili" organizzato dall'ex Ministro della Semplificazione Roberto Calderoli (ovviamente numero falso, l'Italia non ha mai avuto tante leggi e Calderoli bruciò solo tonnellate di carta bianca) questa non sia stata compresa. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©