Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nessun ospedale risponde alla richiesta

Roma: detenuto attende di operarsi da 5 mesi


Roma: detenuto attende di operarsi da 5 mesi
02/12/2009, 12:12

ROMA - Sono cinque mesi che un detenuto del carcere Regina Coeli di Roma attende di potersi operare, per un probabile caso di papilloma vescicale. Cinque mesi durante i quali la direzione del carcere assicura di avere mandato almeno una volta a settimana la richiesta ad undici grandi ospedali della capitale, senza che nessuno risponda. Il caso, tecnicamente parlando, non è complicato; c'è bisogno solo di qualche analisi per verificare l'esattezza della diagnosi - analisi che non si possono fare in carcere - e poi l'operazione chirurgica. Ma a quanto pare nessuno degli ospedali contattati si sente all'altezza dell'operazione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©