Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Avvisa quando si libera una casa popolare

Roma: Digos e Gdf alla ricerca della talpa di Casapound all'interno del Comune


Roma: Digos e Gdf alla ricerca della talpa di Casapound all'interno del Comune
24/04/2019, 11:03

ROMA - La Digos e la Guardia di Finanza sono alla caccia di persone che, dall'interno del Comune potrebbero avvisare gli esponenti di Casapound di quando si libera una casa popolare. Troppe volte gli esponenti di Casapound sono rapidissimi nell'occupare abusivamente le case popolari o vanno a fare gazzarra quando le case popolari sono assegnate a rom o a stranieri. E potrebbero averle individuate, secondo quanto scrivono i quotidiani. In particolare, ci sono tre sospetti, tre persone che vivono negli immobili abusivo occupati da Casapound. Si tratta di una maestra elementare, di un impiegato della Cotral (l'azienda regionale dei trasporti) e di un impiegato del policlinico Umberto I. Tramite Casapound, la prima ha già detto di essere estranea alla vicenda. Il sospetto è che queste persone avvisino Casapound appena si libera un appartamento Ater o Erp. 

Intanto, l'indagine prosegue anche su un altro versante, quello dei dirigenti del Demanio e del Miur che non sono intervenuti quando Casapound ha occupato lo stabilimento di via Napoleone III, il 27 dicembre 2003. Se si dovesse verificare che c'è stata una responsabilità, i colpevoli potrebbero essere condannati a risarcimenti milionari al Comune. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©