Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ferì gravemente due gay incontrati per strada

Roma: dimezzata la pena a "Svastichella" da 7 a 4 anni

Riconosciute tutte le attenuanti

Roma: dimezzata la pena a 'Svastichella' da 7 a 4 anni
14/01/2011, 11:01

ROMA - La Corte d'Appello di Roma ha dimezzato la pena ad Alessandro Sardelli, meglio noto come "Svastichella", che il 21 agosto del 2009 aggredì due gay, accoltellandone uno e spaccando una bottiglia in testa all'altro. La già bassa condanna del primo grado (7 anni di reclusione) è stata ridotta a 4 anni con la concessione delle attenuanti generiche prevalenti sulle aggravanti. Nonostante l'imputazione resti il tentato omicidio, il porto abusivo di coltello e le lesioni gravi, la pena è stata ridotta a quella che si avrebbe nel caso di una rissa.
Perplessità sulla pena sono state espresse dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno: "Pur rispettando l'autonoma decisione dei giudici della Corte d'Appello non possiamo non rimanere profondamente perplessi di fronte a questa sentenza perché riduce a 4 anni una condanna per tentato omicidio. Tutto questo non sarebbe successo se in Italia esistesse una norma che preveda un'aggravante per omofobia". Anche DIno, una delle due vittime di quella sera, ha espresso il proprio disappunto: "Sono indignato di fronte a quei politici che dicono di voler combattere la violenza e poi non fanno nulla. Cosa aspetta il Parlamento ad approvare una legge sul reato di omofobia. Dovrebbero vergognarsi"

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati