Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Disabile prigioniera in uno sgabuzino

Roma, disabile reclusa: in manette il carceriere

La donna è stata ritrovata nuda e in condizioni disumane

Roma, disabile reclusa: in manette il carceriere
25/05/2011, 12:05

ROMA - Una storia terribile consumata a Roma e che vede protagonisti un aguzzino di 70 anni e una donna disabile di 59 anni reclusa in casa. La cinquantanovenne era segregata in casa in condizioni disumane: chiusa in una stanza umida di soli 10 metri quadri, in estremo isolamento, era tenuta nuda ed in mezzo a degli scarafaggi. Il carceriere riscuoteva a la pensione sociale della donna. La prendeva e la spendeva per se. L’uomo è stato arrestato dagli agenti del gruppo di Sicurezza sociale e urbana della capitale. Finalmente la donna è libera. Le indagini sono partite in seguito ad una segnalazione e ad una serie di appostamenti, pedinamenti e foto. Oggi l’irruzione nell’appartamento in via Oderisi da Gubbio, ha portato all’arresto dell’uomo. La donna è stata trovata dai vigili in condizioni pietose. Era nuda, sporca e riversa a terra su un materasso lercio e malridotto. Gli avanzi di pasti e pannolini usati circondavano il corpo esule della disabile con problemi psichici. Nella casa c’erano lucchetti ovunque, alle porte e ai pensili della cucina. Era vietato alla donna anche l’uso del bagno. Per l'uomo si sono immediatamente aperte le porte del carcere  Regina Coeli per sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e circonvenzione di incapace, la donna, invece, è stata affidata alle cure di una struttura ospedaliera specializzata.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©