Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Non si facevano vivi da alcuni giorni

Roma: due morti, avvelenati in casa dal monossido di carbonio


Roma: due morti, avvelenati in casa dal monossido di carbonio
18/02/2010, 13:02

ROMA - I cadaveri di un radiologo di una quarantina di anni e di una studentessa di 25 sono stati trovati questa mattina in un appartamento a Roma, al numero 10 di via dei Quintili, nel quartiere del Quadrario. La ragazza è stata trovata in pigiama, stesa per terra e con i piedi su una sedia; lui vicino alla porta. Nell'abitazione è stato trovato morto anche il cane. Il decesso risale sicuramente ad alcuni giorni fa, dato che la segnalazione che ha fatto scoprire i cadaveri è stata fatta proprio da un collega del radiologo, preoccupato di non vederlo da tempo.
Data la posizione dei cadaveri, si ritiene che la causa del decesso sia stata una fuga di monossido di carbonio, forse dall'impianto di riscaldamento. Evidentemente la ragazza deve essere svenuta; il radiologo deve avere pensato ad un mancamento e le ha prestato i primi soccorsi. Poi si deve essere sentito male anche lui e sono rimasti lì, ad attendere la morte silenziosa e subdola dell'anossia

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati