Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vittime in passato legate a banda Magliana

Roma: duplice omicidio ad Ostia,uccisi due pregiudicati


Roma: duplice omicidio ad Ostia,uccisi due pregiudicati
23/11/2011, 19:11

Roma – Si chiamano Giovanni Galleoni di 40 anni e Franco Antonini, di 51 i due pregiudicati uccisi a colpi di arma da fuoco durante l’agguato ad Ostia. Secondo fonti certe, le due vittime avevano un passato legato alla banda Magliana e nel 2005 erano stati arrestati durante un’indagine della squadra mobile di Roma. A quanto pare, i due uomini si trovavano in un locale quando sono stati raggiunti dai killer. Pare che uno dei due uomini avrebbe tentato la fuga, proprio per sfuggire alle mani dei sicari che volevano ammazzarlo ma la sua corsa non è durata molto dato che è stato subito raggiunto e sparato in via Forni, morto poi in ambulanza, durante il tragitto per raggiungere l’ospedale.
 "Quelli di ieri sono omicidi della Quinta Mafia, un mix complesso e variegato di mafie tradizionali, colletti bianchi e delinquenti locali, in grado di reinvestire il denaro di Cosa nostra, camorra e 'ndrangheta, che spara per il controllo del territorio e fare il salto nelle nuove gerarchie criminali". Queste sono le parole con cui si è espresso il responsabile di Libera Lazio Antonio Turri, riguardo a questo duplice omicidio.
"Il livello di infiltrazione della criminalità organizzata nel territorio del Lazio è diventato imponente e anche accertato processualmente. L'organico della Direzione distrettuale antimafia di Roma e Lazio è attualmente composto da 10 magistrati, un dato assolutamente inadeguato a fronteggiare questa offensiva al territorio". Lo afferma il presidente della Anm di Roma e Lazio, Marco Mancinetti, commentando il duplice omicidio avvenuto ieri ad Ostia. "Da anni denunciamo - prosegue Mancinetti - che il principale problema della giustizia rappresentato dall'assoluta carenza di mezzi e risorse che coinvolge, oramai, anche le forze dell'ordine".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©