Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' accaduto durante la manutenzione ordinaria

Roma: esplode caldaia a scuola. Gravi operaio e bidella

Sono entrambi ricoverati al Sant'Eugenio per ustioni

Roma: esplode caldaia a scuola. Gravi operaio e bidella
24/09/2012, 21:37

ROMA - Si è avvertito un fortissimo odore di gas, poi un'esplosione. La bidella della scuola è scesa per le scale con il volto ustionato, mentre un operaio correva ancora tra le fiamme. L'uomo stava facendo la manutenzione della caldaia della succursale dell'istituto tecnico Carlo Matteucci, a Casal Boccone a Roma. La caldaia è esplosa durante la manutenzione. Un operaio di 27 anni è ricoverato al Centro Grandi Ustionati del Sant'Eugenio con una prognosi di 25 giorni per ustioni al volto e alle spalle, mentre la bidella Laura di 50 anni è meno grave. Anche lei è ricoverata al Sant'Eugenio con una prognosi di 25 giorni per ustioni al volto e alle braccia.
Sono stati evacuati i circa 250 studenti nel giardino della scuola. Sul posto sono arrivati gli uomini del 118 e le forze dell'ordine. I vigili del fuoco hanno accertato che la centrale termica, così come previsto dalla legge, si trova all'esterno della scuola in una sorta di cubo di sei metri per sei con un ingresso autonomo. E' probabile che l'operaio abbia compiuto una manovra errata durante l'ordinaria manutenzione della caldaia. Intanto la Rete degli Studenti ha annunciato per il prossimo 12 ottobre una manifestazione "per chiedere che la nostra scuola diventi davvero una scuola di qualità come chiede anche l'Europa. E una scuola nella quale non si può star sicuri non è di certo una scuola degna di questo nome". L'esplosione non ha creato problemi alle strutture, ma soltanto la rottura della porta del locale caldaie. L'istituto è stato dichiarato agibile, ma il preside ha preferito lasciare chiusa la scuola per un giorno, domani.


Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©