Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un barattolo sospetto fatto brillare dai carabinieri

Roma, falso allarme bomba: evacuato il colosseo


Roma, falso allarme bomba: evacuato il colosseo
07/08/2011, 19:08

ROMA - Un falso allarme bomba al Colosseo ha fatto scattare immediatamente i sistemi di sicurezza nel cuore della Capitale. Roma citta' blindata dopo l'intervento degli artificieri dei carabinieri che hanno provveduto a neutralizzare un barattolo sospetto, rivelatosi pieno metà di acquaragia con due fili elettrici attaccati ad una batteria di 9 volt, trovato sotto sulla prima arcata sinistra del monumento dal lato dell'Arco di Costantino. Per i carabinieri il falso ordigno non poteva esplodere nè incendiarsi, dunque totalmente inoffensivo. 

Il pacco sospetto è stato fatto brillare alle 18.25. L'allarme, intorno alle 17, sarebbe scattato dopo l'arrivo di una telefonata anonima. Al lavoro quattro squadre dei vigili del fuoco e gli artificieri dei carabinieri. Sono in corso gli accertamenti per verificare il contenuto.

"Si è trattrato in realtà di un falso allarme - ha spiegato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, arrivato subito all'Anfiteatro Flavio - quella che è stata segnalata e ritrovata all'interno della prima arcata in direzione dell'arco di Costanino, è una lattina di metallo di acqua raggia dalla quale venivano fuori alcuni fili elettrici. Questo è il motivo per cui è scattata l'allerta". In realta, però, sostiene Alemanno non era un ordigno, ma una lattina che non poteva esplodere. "Si è trattato - ha concluso il sindaco - si uno scherzo di cattivo gusto, oppure dell'azione di un pazzo". Durante l'allarme bomba al Colosseo, il ministro dei beni culturali Giancarlo Galan è stato costantemente informato dai suoi collaboratori.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©