Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Erano proprietari di ville e auto,ma chiedevano convenzioni

Roma, Gdf denuncia 207 falsi poveri


Roma, Gdf denuncia 207 falsi poveri
09/11/2012, 11:57

ROMA -  207 falsi poveri sono stati denunciati a Roma dai finanzieri del Comando Provinciale: chiedevano buoni pasto, ma guidavano Mercedes. L’operazione delle Fiamme Gialle, ha coinvolto nei controlli buona parte del litorale laziale, da Civitavecchia fino ad Anzio e Nettuno, passando per Ostia. Ed è proprio nel municipio del mare della Capitale, chela Guardiadi Finanza ha scoperto la metà dei falsi poveri.

Nello specifico presentavano 730 o altre dichiarazioni dei redditi taroccate, per poter accedere a prestazioni sociali ed assistenziali a carico dello Stato e degli enti locali, tra cui buoni scuola, borse di studio, gratuito patrocinio legale o esenzione dai ticket sanitari.

Le indagini sono partite dalla documentazione, acquisita dal XIII Municipio di Roma e dai vari comuni della costa.

Tra le persone denunciate spiccano una decina tra imprenditori e avvocati, proprietari di prestigiose ville nelle zone più chic del XIII Municipio, come Axa, Casal Palocco e Infernetto. L’accusa  nei loro confronti ora è di indebita percezione di provvidenze pubbliche.

 I 207 falsi poveri sono stati anche segnalati agli stessi enti locali o aziende sanitarie che avevano erogato gli aiuti, per le relative sanzioni amministrative e per la riscossione dei benefici indebitamente acquisiti. Fondamentale per i controlli, la collaborazione di Roma Capitale e dei diversi Comuni costieri interessati.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©