Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Condannato da perizia della scientifica, poi l'ha scagionato

Roma: in galera per un anno per rapina, ma era innocente


Roma: in galera per un anno per rapina, ma era innocente
27/09/2011, 09:09

ROMA - E' stato un anno in galera, accusato di aver rapinato tre volte un supermercato, ma era innocente. Questa la disavventura di Manolo ZIoni, 23enne di Primavalle, vicino a Roma. Era stato individuato come responsabile dei tre reati a causa di un video: esaminato dalla scientifica, avevano riscontrato un'ombra sul collo che avevano determinato essere un tatuaggio, proprio come quello di Zioni. Ma in realtà non era che un'ombra che dava quella impressione. L'ha riconosciuto la stessa Scientifica, chiamata dal Giudice a riesaminare il video della sorveglianza.
Tuttavia la cosa assurda è stata che si è dovuto aspettare la fine del processo del primo grado, mentre si sapeva benissimo che era innocente. Infatti, poco tempo dopo l'arresto di ZIoni, era stato arrestato anche il vero colpevole, che aveva confessato le tre rapine.
A determinare l'arresto di ZIoni era stato anche il fatto che nel periodo delle rapine, il suo cellulare aveva agganciato la cella telefonica che comprendeva il supermercato in questione. Peccato che il ragazzo abitava in zona e quindi è normale che agganciasse quella cella.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©