Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ha ammesso davanti al Gip le sue responsabilità

Roma: indagata Natalì per cessione di droga a Marrazzo


Roma: indagata Natalì per cessione di droga a Marrazzo
17/05/2010, 14:05

ROMA - E' stato risolto anche l'ultimo dubbio che era rimasto sulla vicenda dell'ex governatore del Lazio Piero Marrazzo e dell'incursione dei Carabinieri nell'appartamento di via Gradoli, con conseguente registrazione di un video e susseguente ricatto. La domanda rimasta irrisolta era: chi era stato a portare in quell'appartamento la droga che nel video si vede su un tavolino? La risposta è arrivata oggi, durante l'incidente probatorio che ha visto l'esame di Josè Alexander Silva Vidalla, meglio conosciuta come Natalì, il trans che era con Marrazzo durante il video.
Durante l'esame condotto dal Gip Renato Laviola, Natalì ha ammesso di essere stata lei a prtare lo stupefacente, in quell'appartamento. A quel punto il Gip ha sospeso l'esame, avvisando la trans - come prevede la legge - che era indagata e che quindi poteva rifiutarsi di rispondere o continuare l'esame. Dopo una breve consultazione con il proprio difensore, avvocato Antonio Buttazzo, Natalì ha deciso di continuare a rispondere alle domande del Gip.
Al termine dell'esame, l'avvocato Buttazzo ha commentato: "L'indagine su Natalì era un rischio che avevamo calcolato. Spetterà alla Procura accertare, se, come e quando è avvenuta questa cessione di droga"
.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©