Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Parte della documentazione arriva da Milano

Roma: la Procura apre fascicolo per i festini romani di Berlusconi


Roma: la Procura apre fascicolo per i festini romani di Berlusconi
15/02/2011, 09:02

ROMA - Secondo alcune anticipazioni che stanno circolando, la Procura di Roma avrebbe aperto un fascicolo per indagare sui festini tenuti da Berlusconi nella capitale, sia a Palazzo Grazioli che, nell'estate del 2010, nel castello di Tor Crescenza, affittato dal premier. Infatti tra le intercettazioni fatte durante le indagini su EMilio fede, Lele Mora e Nicole Minetti, sarebbe uscito fuori che a Roma avveniva più o meno la stessa cosa che ad Arcore. Cambiano solo le persone implicate: a Roma il ruolo di maitresse l'avrebbe avuto Maria Rosaria Rossi, deputata del Pdl, una delle poche a bassissima visibilità mediatica.
Naturalmente per ora siamo alle indiscrezioni, per di più parzialmente smentite dal Procuratore Capo di Milano Edmondo Bruti Liberati, che ha negato contatti con la Procura di Roma.
Tuttavia, che ci fosse un certo via vai serale e notturno di ragazze nel castello di Tor Crescenza, l'estate scorsa, l'aveva raccontato in qualche articolo anche il settimanale L'Espresso alla fine dell'estate scorsa. Non c'erano molti dettagli, perchè l'accesso al castello era costituito da una unica strada, il cui ingresso era bloccato dai Carabinieri. Ma i fatti erano già noti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©