Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Loro hanno rinunciato alla casa per evitare danni fisici

Roma: minacce e insulti contro una famiglia rom per la casa popolare


Roma: minacce e insulti contro una famiglia rom per la casa popolare
19/09/2019, 17:28

ROMA - Ancora un episodio di intolleranza e violenza a Roma. Oggi una famiglia rom di cinque persone doveva prendere possesso di una casa popolare, regolarmente assegnata loro nel quartiere di Tor Bella Monaca. Ma al momento in cui si sono presentati, un folto gruppo di facinorosi li hanno circondati, insultandoli e minacciandoli. Per i rom non è stato possibile quindi entrare in casa. Sono andati alla più vicina caserma dei Carabinieri, dove sono stati invitati dai militari a presentare denuncia. Vista l'impossibilità di entrare in casa e visto che i loro diritti erano stati calpestati dalla violenza dei razzisti, hanno anche rinunciato alla casa. 

Toccava ai Carabinieri individuare i colpevoli, ma hanno detto che al loro arrivo la manifestazione di protesta si era già disciolta. E quindi anche questa volta nessun colpevole per la violenza razzzista, come in diversi altri episodi dei mesi scorsi. Infatti, nonostante ci siano state in altre occasioni telecamere e interviste ai violenti, nessuno è stato finora accusato di alcun reato o condannato. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©