Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Personaggio di spicco e fondatore del Piper e del Gilda

Roma, morto Giancarlo Bornigia


Roma, morto Giancarlo Bornigia
22/08/2013, 18:36

ROMA - E' morto ieri notte a Roma Giancarlo Bornigia, fondatore del Piper Club, il più antico d'Italia, a cui diede avvio nel 1965, e del Gilda. A settembre avrebbe compiuto 83 anni. I funerali si svolgeranno lunedì alle 11 nella Chiesa di Santa Chiara in piazza dei Giochi Delfici. Bornigia è noto per aver contribuito a creare e sviluppare un momento di grande fermento artistico italiano con la creazione del locale che lanciò personaggi di spicco come Patty Bravo e Renato Zero, ponendo in primo piano l'attenzione verso le nuove leve e la passione per la musica. Grande spazio alle opere d'arte contemporanea all'interno del Piper Club, che ospitò due dipinti di Andy Warlhol, alcuni di Schifano e opere di Mario Cintoli e Piero Manzoni. Lanciata questa idea, trovò subito l'adesione di molti artisti della beat generation italiana tra i quali i Rokketti, i the Roles, l'Equipe 84 e Le Pecore Nere, e in seguito Fred Bongusto, Dik Dik, Renato Zero, Romina Power, Gabriella Ferri e Rita Pavone. E poi ancora Mal, Mimi Berte' (successivamente Mia Martini), Loredana Berte', Renato Zero e Mita Medici. Attento anche al contesto internazionale, Bornigia porto' per la prima volta in Italia e a Roma personaggi come Rolling Stones, Genesis, Who, Pink Floyd (il 18 e il 19 aprile 1968) e un giovanissimo Jimi Hendrix. Punto di riferimento per diverse generazioni, Giancarlo Bornigia ha cambiato il modo di ballare, vestire e vivere, portando innovazioni culturali e nuove abitudini negli usi e costumi degli italianim attraverso il lancio di nuove mode e lo sviluppo del clubbing romano e italiano con locali storici come Alien e Gilda.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©