Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Camerieri d’eccezione: ragazzi con la sindrome di Down

Roma, No alla chiusura della locanda dei Girasoli


Roma, No alla chiusura della locanda dei Girasoli
14/11/2012, 21:56

QUADRARO – La Locanda dei Girasoli, una pizzeria nel quartiere Quadraro a Roma, rischia la chiusura. Il ristorante è nato grazie ad alcuni genitori di ragazzi con la sindrome di Down per dare una prospettiva lavorativa ai loro figli Claudio,Valerio, Emanuela e Viviana che oggi ci lavorano come camerieri. Purtroppo il locale non è posto in una via molto frequentata di Roma ed è molto difficile farlo conoscere. A peggiorare la situazione ci pensa anche la crisi economica che non risparmia nessuno, neanche questo locale dove questi giovani servono ai tavoli mettendo anima e cuore ed è per questo che bisogna  evitare la chiusura della pizzeria. La crisi non può e non deve distruggere il sogno di questi ragazzi che si stanno realizzando professionalmente, lavorando in questo locale di via dei Sulpici. "Nel 2005 siamo riusciti a rilanciarla con una ristrutturazione - ha spiegato Francesca Casini, della cooperativa che gestisce il locale, a repubblica.it - Ora siamo con l'acqua alla gola perché i costi sono aumentati ma non i clienti".
La Locanda, purtroppo, non gode di sovvenzioni ma il presidente del Municipio X, Sandro Medici, non vuole deludere quei ragazzi che con passione servono ai tavoli tanto che ha deciso di organizzare un evento di sostegno, a cui prenderanno parte anche i conduttori di RadioDue Marco Presta e Antonello Dose, per Giovedì 15 Novembre.

 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©