Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Roma: positivo il secondo test sul DNA di Bianchini


Roma: positivo il secondo test sul DNA di Bianchini
30/07/2009, 14:07

Aveva tanto insistito, Luca Bianchini, per avere un secondo esame del DNA per essere scagionato - secondo quanto diceva - dall'accusa di essere lo stupratore seriale, che in tre mesi ha stuprato altrettante ragazze a Roma. Così gli hanno preso un nuovo campione di saliva e l'hanno sequenziato per confrontarlo con il DNA dei reperti biologici assunti in occasione degli stupri. E anche questo secondo confronto ha dato esito positivo: i due DNA combaciano. Così come combaciano le impronte digitali con quelle trovate sul nastro adesivo usato per legare e imbavagliare le vittime.
La prova è stata fatta sotto gli occhi del consulente del PM e di quello della Difesa, per garantire l'imparzialità della prova.
A questo punto, le probabilità che Bianchini non sia responsabile del reato che gli viene contestato diventano veramente poche, perchè gli indizi sono tanti

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©