Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Iniziativa dopo l'approvazione della legge bavaglio

Roma: protesta sotto palazzo Grazioli, manifestanti schedati


Roma: protesta sotto palazzo Grazioli, manifestanti schedati
11/06/2010, 10:06

ROMA - Una iniziativa organizzata a tempo di record e quindi ancora più meritoria: alcune centinaia di persone si sono radunate questa mattina davanti palazzo Grazioli, residenza del Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi, per protestare contro l'approvazione ieri del disegno di legge sulle intercettazioni. Una iniziativa rumorosa ma pacifica, diventata ancora più rumorosa quando i manifestanti hanno chiesto a coloro che passavano con le auto di suonare il clacson, per aumentare il chiasso.
Ma la polizia è subito intervenuta: chiusa la strada al traffico veicolare, per impedire che i clacson disturbassero il sonno di Berlusconi o qualunque altra cosa stesse facendo; intervento di numerose squadre di celerini in assetto antisommossa e inizio della schedatura dei manifestanti, come è diventato uso negli ultimi anni, dove manifestare contro il governo ti garantisce ospitalità eterna negli archivi della Polizia, anche se non hai commesso alcun reato. proprio come avviene nei regimi illiberali.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©