Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Scioglieva sonniferi nel caffè per addormentare le vittime

Roma: radiologo narcotizzava le donne e le violentava, arrestato


Roma: radiologo narcotizzava le donne e le violentava, arrestato
03/11/2009, 11:11

ROMA - E' stato arrestato un radiologo 50enne, con l'accusa di sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni personali. L'uomo si spacciava per un medico ed entrava in confidenza con le possibili vittime, per lo più donne straniere, albanesi o dell'Est Europa. Dopo di che le narcotizzava e le violentava.
Le indagini sono partite dalla denuncia di una albanese di 30 anni, che ha raccontato di avere conosciuto l'uomo che si è presentato come un medico affermato. Dopo di che le ha offerto la propria disponibilità per un aiuto di natura medica, mentre parlavano ad un bar davanti una tazzina di caffè. Ad un certo punto la donna ha cominciato a sentirsi strana; dopo di che non ricorda nulla, salvo di essersi risvegliata seminuda in un appartamento. Quando andò a fare denuncia, nel suo sangue vennero trovate tracce di benzodiazepina, un sonnifero, probabilmente somministratole nel caffè. Nel corso delle indagini, gli inquirenti hanno riscontrato che la stessa cosa era accaduta ad una donna di 40 anni.
Non ci sono state altre denunce in proposito, ma la Polizia ha invitato tutte coloro che avessero avuto questa disavventura a denunciarlo, dato che non molte donne accettano di andare a fare queste denunce. Infatti, nella casa del radiologo sono stati trovati ben 25 flaconi di benzodiazepina, il che fa pensare che si tratti di un maniaco seriale. Inoltre sono stati trovati anche CD-ROm, una macchina fotografica digitale e altre cose che sono all'esame degli inquirenti

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©