Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Dovrà anche pagare 100 mila euro al Comune

Roma: Raffaele Marra condannato a 3 anni e 6 mesi per corruzione


Roma: Raffaele Marra condannato a 3 anni e 6 mesi per corruzione
13/12/2018, 17:27

ROMA - Raffaele Marra, ex capo dell'Ufficio Personale del Comune di Roma e braccio destro del sindaco Virginia Raggi, è stato condannato a 3 anni e 6 mesi per il reato di corruzione. La pena reale era di 5 anni e 3 mesi, ma Marra ha chiesto procedersi col rito abbreviato (cioè l'imputato dà il suo assenso a che tutto il materiale che il Pm ha raccolto durante l'indagine passi nel fascicolo del giudice per la sentenza; in questa maniera, non c'è bisogno di sentire nessun testimone) e quindi ha avuto uno sconto di pena pari ad un terzo. Inoltre Marra dovrà risarcire il Comune di Roma con 100 mila euro. 

La vicenda è quella che vedeva come indagato anche l'immobiliarista Sergio Scarpellini, deceduto lo scorso 20 novembre. Secondo l'accusa, l'imprenditore staccò due assegni, per un valore di 367 mila euro, a favore della moglie di Marra. Una somma che per la Procura è stata una "mazzetta" a favore del dirigente capitolino. Dopo che le indagini erano iniziate, Marra restituì la somma, ma per la Procura si è trattato di una mossa per distrarre gli inquirenti

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©