Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La vittima dopo aver comprato della droga non aveva pagato

Roma: Ragazzo sequestrato da due diciassettenni

Colpito e poi costretto a seguirli su un autobus

Roma: Ragazzo sequestrato da due diciassettenni
22/02/2012, 16:02

ROMA - Si è conclusa bene la vicenda che ha visto protagonista un ragazzo di 15 anni romano.
La vittima, dopo aver comprato hashish da due diciassettenni, non aveva pagato il conto ed così che è iniziata la caccia al ragazzo.
Il giovane è stato così rintracciato da due giovani pusher e dopo averlo colpito alla testa, all’uscita da scuola presso l’istituto Giulio Cesare, lo hanno costretto a seguirli su un autobus diretto verso Borgata Fidene. Il sequestro iniziato intorno alle 13:00 , orario di uscita scuole, è durato per alcune ore.
L’allarme è partito proprio dai genitori della vittima che, recatisi fuori la scuola e non vedendo il figlio, avrebbero provato numerose volte a rintracciarlo sul cellulare che però risultava spento. Così, i due genitori preoccupati, hanno deciso di contattare i carabinieri che hanno iniziato ad interrogare alcuni testimoni.
Evidentemente i due diciassettenni si saranno sentiti in trappola e così hanno deciso di liberare la vittima, accompagnandolo alla fermata della ferrovia regionale sulla Nomentana, minacciandolo però di non raccontare quanto accaduto. È bastato riaccendere il cellulare per ritornare sulle tracce del quindicenne che così è stato riportato a casa.
I Carabinieri hanno poi identificato i due diciassettenni che sono stati arrestati per sequestro di persona, rapina, lesione e tentata estorsione
 

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©