Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Era stata soppressa per "fluidificare il traffico"

Roma: riattivata la fermata dell'autobus di Palazzo Grazioli


Roma: riattivata la fermata dell'autobus di Palazzo Grazioli
31/05/2012, 09:05

ROMA - E' stato un simbolo per molti aspetti, la soppressione della fermata degli autobus che si trova di fronte a Palazzo Grazioli, decisa dall'Atac nel dicembre 2009. Ufficialmente era per "fluidificare il traffico nella via", come recitava un comunicato dell'azienda di trasporti pubblici capitolina; ma apparve come una prevaricazione nei confronti dei cittadini che non hanno auto blu a disposizione e quindi devono affidarsi ai pullman. E con quella decisione, dovevano scendere alla fermata precedente o a quella successiva e poi fare lunghi tragitti a piedi. Ma anche una reazione alle voci - già molto forti allora - delle visite "notturne" che riceveva il premier. E, secondo i maldicenti, anche la volontà di evitare contestazioni per un governo che stava già perdendo gran parte di quel consenso che 18 mesi prima gli aveva consentito di vincere le elezioni.
Ma ora quella decisione simbolo non esiste più: la fermata è stata riattivata, ed i pullman si fermeranno come prima. E anche questo probabilmente è un simbolo: il simbolo di come Silvio Berlusconi non ha più il potere di una volta, di dare ordini a destra e a manca.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©