Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Intanto dal Ministero non giunge alcuna risposta

Roma: ricoverato in ospedale precario in sciopero della fame


Roma: ricoverato in ospedale precario in sciopero della fame
31/08/2010, 15:08

ROMA - E' stato ricoverato in ospedale, per disidratazione, Giacomo Russo, uno dei 16 insegnanti che a partire dal 16 agosto è in sciopero della fame, insieme ad altri precari come lui, per protestare contro i tagli decisi anche per quest'anno dal Ministro della Pubblica Istruzione Maria Grazia Gelmini. Si tratta di oltre 20 mila insegnanti, per cui non c'è il posto a causa della riduzione delle classi.
La cosa sconvolgente, in questo caso, è che a fronte di una protesta così estrema, che la dice lunga sulla determinazione di questi insegnanti precari, dal Ministero l'unica risposta pervenuta è una solenne alzata di spalle. La protesta è stata completamente ignorata, nessuno - nè il Ministro Gelmini nè nessun altro - hanno detto una sola parola a queste persone che a Roma e a Palermo stanno rischiando la salute e la vita in questa protesta. Come Giacomo Russo oggi, ma anche come Pietro Di Grusa, che aveva sospeso l'assunzione di cibo e delle medicine per il cuore, ma che dopo il secondo ricovero in ospedale in tre giorni per un malore è stato convinto dai medici a rinunciare a questa protesta estrema.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©