Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ancora un episodio di violenza nella capitale

Roma: rincorso da teppisti armati di spranghe solo perchè gay

Esplode la rabbia contro il sindaco Alemanno

Roma: rincorso da teppisti armati di spranghe solo perchè gay
29/06/2011, 14:06

ROMA - Ancora una volta un episodio di violenza, almeno tentata, a Roma: un ragazzo è riuscito ad evitare una aggressione, poco lontano dal cosiddetto Gay Village, da parte di un gruppo di teppisti armato di spranghe, solo grazie alla velocità delle sue gambe. Gli inseguitori gli hanno gridato frasi come: "Andate via, froci di merda".
Di fatti di questo genere ormai ne accadono tutti i giorni quasi nella capitale, al punto che la gente comincia a non poterne più. Ed esplode la rabbia contro il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. All'epoca della sua elezione, uno degli argomenti forti della sua campagna elettorale fu la sicurezza, argomento portato avanti soprattutto dopo l'omicidio di Francesca Reggiani (la donna violentata e pugnalata a morte da un rom in una strada deserta). Ma adesso molti cittadini si chiedono dove sia la sicurezza. In questi ultimi anni le aggressioni e gli omicidi non sono certo diminuite; ma sono aumentate in maniera esponenziale quelle ai danni di gay e di stranieri. Anche la deputata Paola Concia, del Pd, fu vittima di una aggressione verbale mentre stava passeggiando con la sua compagna.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©