Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

I prodromi l'anno scorso, ma vennero sottovalutati

Roma: rischio epidemia tubercolosi in una scuola materna


Roma: rischio epidemia tubercolosi in una scuola materna
16/05/2013, 17:04

ROMA - Problemi di salute, nella scuola materna "Il Piccolo Principe", a Roma. Tutto iniziò a novembre 2011, quando una bambina venne segnalata alla Asl competente perchè affetta da tubercolosi. I medici decidono di parlarne solo con i genitori dei compagni di scuola della bambina in questione, per raccomandare la profilassi prevista per evitare la diffusione del virus. Ma si sa, le voci si rincorrono, i genitori dei bambini delle altre classi vanno subito nel panico e molti di loro fanno gli esami specifici, scoprendo che i figli sono positivi al test (cioè hanno il bacillo ma non la malattia, ndr). Di conseguenza, dopo mille tentennamenti e per evitare una reazione sbagliata da parte dei genitori, si decide di fare prevenzione a tappeto per tutti i bambini; ma se ne riduce il tempo, tre mesi anzichè sei. Il risultato è che un altro bambino si ammala pochi giorni prima della chiusura della scuola. La Asl prende tempo; ma poi con la chiusura estiva, viene rimandato tutto alle calende greche. 
Quest'anno punto e a capo. Questa volta è stata una insegnante ad ammalarsi, mentre altri due bambini risultato positivi alle lastre e molti di più positivi al test. E la preoccupazione tra i genitori aumenta sempre di più. Questa volta quanti saranno i bambini contagiati? 
La Asl, dal suo canto, assicura di aver fatto tutto il possibile e di essere pronta ad un monitoraggio capillare, se necessario.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©