Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un collezionista truffato per oltre 600 mila euro

Roma, scoperto giro di falsificazione di reperti archeologici


Roma, scoperto giro di falsificazione di reperti archeologici
13/12/2011, 17:12

ROMA – Truffa e contraffazione di manufatti archeologici. Con questa accusa, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Roma  ha fatto scattare le manette per diversi uomini ritenuti responsabili del reato in questione. Le fiamme gialle hanno scoperto una vera e propria associazione a delinquere, che aveva messo in piedi un grosso giro di falsificazione di reperti archeologici.

Nella rete della banda di falsari ci è finito anche un collezionista: l’uomo ha acquistato centinaia di reperti archeologici abilmente contraffatti, pagandoli oltre 600.000 euro e in permuta per l'acquisto ha a consegnato beni di valore (mobili d'antiquariato e gioielli). I reperti, venivano invecchiati utilizzando apparecchi radiologici nella disponibilità di uno degli indagati che svolge appunto la professione di infermiere.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©