Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Candidati hanno denunciato irregolarità e anomalie

Roma, sospeso concorso per l’avvocatura


Roma, sospeso concorso per l’avvocatura
12/06/2012, 18:06

ROMA – Sospeso il concorso per l’avvocatura a Roma. La decisione è stata presa dalla commissione esaminatrice, dopo proteste forti di alcuni candidati che lamentavano irregolarità nelle procedure e poca vigilanza. “C’era gente che tranquillamente copiava”, sostengono alcuni candidati
Il test per l’ammissione alla professione si stava svolgendo all'Hotel Ergife, il trambusto per le anomalie denunciate è iniziato attorno alle 15.30 ed è andato avanti per circa due ore, fino a quando polizia e carabinieri sono intervenuti per sedare gli animi.
La tensione è salita alle stelle, quando durante le proteste, oltre a fischi e urla, alcuni aspiranti avvocati si sono alzati intonando l'inno di Mameli.
A detta di alcuni partecipanti, dentro l'Ergife diversi candidati sono riusciti a portare codici commentati (vietati) con tanto di timbro dell'avvocatura, altri hanno denunciato di non aver avuto le buste prima della dettatura delle tracce. Una volta tornata la calma e dopo due ore di trattative, la commissione ha annullato d'ufficio la procedura. Ora tutto è da rifare.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©