Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

La ragazza era ubriaca, quando sono accaduti i fatti

Roma: studentessa USA violentata in albergo, arrestato il portiere


Roma: studentessa USA violentata in albergo, arrestato il portiere
16/06/2010, 16:06

ROMA - Una studentessa statunitense ha denunciato alla Polizia romana di essere stata violentata, accusando dell'accaduto il portiere di un albergo, descritto come un uomo magro, calvo e con gli occhiali. La ragazza - che è di Las Vegas - fa parte di una comitiva di una sessantina di studenti americani in viaggio a Roma. Domenica notte la ragazza è uscita con quattro o cinque amiche per partecipare alla movida, e hanno alzato tutte il gomito. Al momento di rientrare, hanno chiamato un taxi, chiedendo all'autista di portarle in un internet point. La cosa non si è rivelata facile, alle 4 del lunedì mattina; ma alla fine il taxista le ha lasciate davanti al loro albergo, dove hanno utilizzato la postazione Internet del portiere. L'ultima del gruppo è rimasta da sola a lavorare sul Pc, e questo è stato il problema. Il portiere infatti avrebbe prima cominciato a palpeggiarla, poi l'avrebbe trascinata in una stanza dell'albergo, dove avrebbe abusato di lei, approfittando dello stato di semistordimento causato dall'alcool. Pochi minuti dopo l'uomo sarebbe ritornato per un nuovo stupro. Dopo di che la ragazza si sarebbe addormentata, restando in questa condizione fino alle 16 del giorno dopo, quando è uscita ed è andata alla Polizia a denunciare l'accaduto. Da qui poi l'arresto dell'uomo. Ma si indaga per verificare se si sia trattato di un caso isolato o no.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©