Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"Due ragazzi che si baciano per strada danno fastidio"

Romano La Russa: "I gay sono malati, ma possono curarsi"



Romano La Russa: 'I gay sono malati, ma possono curarsi'
21/03/2012, 15:03

MILANO - Romano La Russa, fratello dell'ex Ministro della Difesa Ignazio, fa ancora parlare di sè. Intervistato al programma radiofonico La Zanzara, su Radio24, attacca pesantemente i gay: "Nella maggior parte dei casi sono malati. Ed è una malattia da cui si può uscire e si può guarire. Perchè un omosessuale... certo, c'è il depravato, ma c'è questa malattia. Non sono certo io il primo a dirlo. C'era anche la famosa canzone di Povia... SI può guarire, ma bisogna essere fortunati, come il personaggio di Povia. Devi avere qualcuno a fianco... io poi non sono nè un medico nè uno psicologo, ma più che l'aiuto dei medici serve quello degli psicologi. E poi incontrare la persona giusta, avere la famiglia che ti segua senza penalizzarti...".
Non contento, aggiunge altre frasi omofobe: "Due omosessuali che si baciano per strada mi danno fastidio, lo facciano a casa loro. Ragazzi, io sono fatto all'antica, che volete fare... Molti gay lo fanno per esternare e far vedere che sono superiori, che sono dalla parte della ragione e noi poveri eterosessuali siamo di una razza inferiore. Ma non è così". E quando il conduttore gli chiede se esiste una lobby gay, La Russa risponde: "Altroché se esiste. E' una specie di setta, di massoneria. Si aiutano tra di loro".
Ma appare sempre maggiore il numero di persone nella politica che si ostinano e diffondere queste idee arcaiche e smentite dalla scienza. Senza che nessuno si preoccupi di dirglielo in faccia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati