Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' un lavoro sempre meno sicuro nel mondo

Rsf: nel 2018 uccisi 80 giornalisti e ne sono stati arrestati 348


Rsf: nel 2018 uccisi 80 giornalisti e ne sono stati arrestati 348
18/12/2018, 10:49

PARIGI (FRANCIA) - Secondo "Reporter senza frontiere", nel 2018 è stato un anno tragico per i giornalisti nel mondo. Ben 80 di loro sono stati uccisi: 65 professionisti, 13 non professionisti e 2 collaboratori. Il maggior numero è stato ucciso in Afghanistan (15 giornalisti), seguiti da Siria (11), Messico (9, a causa delle guerre tra i cartelli di droga), India e Stati Uniti (6 morti a testa). Nella maggior parte dei casi, sono stati uccisi perchè scomodi per il potere, spesso poco democratico, che governa alcuni Paesi. Ma per esempio in Siria si tratta di giornalisti che hanno provato ad indagare sull'ISIS, su Al Qaeda e sul sedicente "Esercito Libero Siriano". 

Inoltre sono stati arrestati nel 2018 ben 348 giornalisti, soprattutto in Cina, Egitto,Arabia Saudita, Turchia e Iran. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©