Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Processato con rito per direttissima questa mattina

Ruba cavi elettrici e radiatori: condannato a 6 mesi


Ruba cavi elettrici e radiatori: condannato a 6 mesi
23/03/2011, 15:03

ERCOLANO –  Si è reso responsabile di un furto aggravato e per questo è stato arrestato il 21enne Luigi Di Matteo. Il furto che però lui stava per compiere poteva creare non pochi danni per i cittadini ercolanesi, infatti stava per isolare le linee telefoniche della cittadina per rubare cavi elettrici situati in cabine dell’azienda Telecom. Il giovane nella tarda serata di ieri si è introdotto in un locale del sottoscala di uno stabile di Via Marittima  dove c’è una postazione Telecom.  Al suo interno sono collocate cabine elettriche che alimentano 2 antenne ripetitori per il segnale della radiofrequenza telefonica dunque la loro manomissione o sottrazione prolungata poteva causare gravi conseguenze .     Per fortuna però  è stato sorpreso dal proprietario dei locali con il bottino, una busta piena di cavi elettrici e radiatori per condizionatore, mentre si accingeva a scappare attraverso un'impalcatura metallica risalendo il muro perimetrale  e darsi alla fuga. Così non è stato perché è subito scattato l’allarme e gli agenti del Commissariato di Polizia di Stato "Portici Ercolano", si sono subito messi sulle sue tracce inseguendolo a piedi fino all'interno della struttura dell'ASL di Ercolano, luogo in cui è stato bloccato ed arrestato.  Stamani, processato con rito per direttissima, è stato condannato alla pena di 6 mesi di reclusione con beneficio della sospensione oltre al pagamento di una multa di 200 euro.
 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©