Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

RUBA UN’AUTOVETTURA E L’ABBANDONA SENZA ACCORGERSI DI AVER DIMENTICATO NEL SUO INTERNO IL PROPRIO TELEFONINO


RUBA UN’AUTOVETTURA E L’ABBANDONA SENZA ACCORGERSI DI AVER DIMENTICATO NEL SUO INTERNO IL PROPRIO TELEFONINO
24/11/2008, 17:11

 

Luigi CIOFFI, di 23anni, è stato arrestato, nella giornata di ieri, dagli agenti del Commissariato di Polizia “Frattamaggiore”, perché responsabile del reato di furto aggravato.
I poliziotti, nell’ambito dei servizi di prevenzione e controllo del territorio, nel percorrere Via Falcone angolo Via Alvio Fondina, nel Comune di Casandrino (NA), hanno notato un’autovettura Lancia Musa, con l’antifurto inserito e le quattro frecce accese.
Poco distante, gli agenti hanno notato un giovane, poi identificato per CIOFFI che, rapidamente si stava allontanando di corsa e, prontamente inseguito lo hanno bloccato.
Da un sommario controllo all’interno dell’autovettura, gli agenti hanno rinvenuto, sul sedile lato guida, un telefono cellulare.
I poliziotti hanno accertato che CIOFFI, poco prima, con l’aiuto di un complice, era giunto in Casandrino a bordo di un’altra autovettura e, dopo aver affiancato il conducente della Lancia Musa, con il pretesto di aver notato un’anomalia alla sua auto, lo aveva indotto ad accostarsi.
L’ingenuo proprietario, lasciando le chiavi inserite con il motore acceso, è disceso per verificare cosa fosse successo senza accorgersi che, nel frattempo, alla guida della sua auto si era posto un giovane, il quale se ne impossessava.
Il telefono cellulare rinvenuto dalla Polizia, a bordo dell’auto, infatti è risultato di proprietà del ladro.
CIOFFI è stato arrestato e, stamani, giudicato con rito per direttissima, condannato alla pena di mesi 9 di reclusione in regime di arresti domiciliari, da scontare nella sua abitazione di Via della Resistenza, oltre al pagamento delle spese processuali e della multa di €.200.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©