Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Invito ai derubati: il materiale è al comando di Bagnoli

Rubano nelle auto parcheggiate allo stadio: 2 fermi

Scoperte in via cinthia 2 auto stracolme di caschi

Rubano nelle auto parcheggiate allo stadio: 2 fermi
13/01/2012, 09:01

A fuorigrotta i carabinieri del nucleo operativo della compagnia bagnoli hanno sottoposto a fermo per ricettazione M.F., 24 anni, residente a pozzuoli in via umberto i e A.R., 23 anni, residente in viale cavalleggeri d’aosta, entrambi già noti alle forze dell'ordine. I 2, durante l’incontro di calcio napoli-cesena, sono stati notati su via campegna in sella ad uno scooter, in atteggiamento sospetto dai militari dell’arma, che li hanno fermati per controlli e sottoposti a perquisizione sono stati trovati in possesso di 13 autoradio di varie marche, un navigatore satellitare, 5 paia di occhiali firmati, 3 borse contenenti portafogli ed oggetti personali e 3 telefoni cellulari. Con successivi controlli i cc hanno accertato che il predetto materiale è stato rubato durante lo svolgimento dell’incontro di calcio di coppa italia napoli – cesena, dalle auto in sosta nei pressi dello stadio, dei quali sono stati individuati solo 2 proprietari di 2 autoradio e di un telefono cellulare rinvenuto. Sono in corso le indagini dei cc per identificare i proprietari della refurtiva rinvenuta. I fermati sono stati associati nel carcere di poggioreale.

al momento al riguardo sono state presentate solo 2 denunce ed ai proprietari che si sono presentati in caserma è stato restituito quanto rubato (in entrambi i casi le vittime avevano parcheggiato sulla zona di piazzale tecchio e via marino “lasciando”, diciamo così, una lauta somma per il parcheggio “tranquillo”: ben 10 e 15 euro) ma probabilmente i parcheggiatori al momento del furto erano a guardare la partita, non le macchine… I Carabinieri invitano le altre vittime dei furti perpetrati ieri sera a sporgere denuncia al più vicino organo delle ffoo e di presentarsi al Comando Compagnia Carabinieri di Bagnoli sul largo Caduti di Nassirya n. 2 per riconoscere in mezzo al materiale rinvenuto e sequestrato quanto a loro asportato dalle vetture in sosta.
Intanto, dopo la “prenotazione” del parcheggio abusivo con sms scoperta a Chiaia, emerge ancora un fenomeno: quello della custodia dei caschi a pagamento.
2 auto parcheggiate su via cinthia strapiene di caschi, ovviamente sulle strisce blu e senza grattino.
nelle vicinanze gruppi di motorini e scooter parcheggiati alla meglio (sulle strisce blu e senza grattino).
Di chi sono tutti quei caschi?
Semplice.
Cittadini che tutelano la loro incolumità in sella alle loro 2 ruote ma che non possono portare il casco allo stadio perché è vietato.
Allora pagano ai parcheggiatori abusivi 3 euro per il parcheggio del mezzo a due ruote e altri 2 euro per il “parcheggio” del casco.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©