Cronaca / Nera

Commenta Stampa

E' successo a Livorno, clienti terrorizzati

Rubano pistole finte e fanno rapina a negozio giocattoli


Rubano pistole finte e fanno rapina a negozio giocattoli
28/12/2010, 20:12

Il colpo, almeno quello, è stato vero. Le armi utilizzate, rubate poco prima, no. Hanno rapinato un grande magazzino che vende giocattoli e per minacciare le commesse hanno utilizzato due pistole rubate proprio all'interno del negozio. È successo oggi pomeriggio, poco dopo le 18, in una zona nord di Livorno. Il colpo è stato messo a segno da due uomini a volto parzialmente coperto che avrebbero parlato con una cadenza livornese. Secondo una prima ricostruzione della polizia, intervenuta sul posto, la coppia di rapinatori è entrata nel magazzino come normali clienti e avrebbe tolto dalle confezioni di pistole giocattolo esposte sugli scaffali le armi facendo sparire il tappino rosso, usandole poi per fare il colpo. Da un sommario inventario mancherebbero proprio due pistole. Una volta impugnate le finte pistole i due si sono diretti alla cassa e hanno minacciato le commesse, riuscendo a raccogliere un bottino di circa 3 mila euro. All'interno del negozio, quando sono entrati in azione i banditi, si trovavano almeno 15 persone tra dipendenti e clienti e tra questi anche alcuni bambini. I rapinatori sarebbero poi fuggiti a bordo di uno scooter parcheggiato all'esterno del negozio

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©