Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ghedini nega ad Annozero, ma una testimonianza lo smentisce

Ruby: anche Noemi Letizia presente alle feste del premier


Ruby: anche Noemi Letizia presente alle feste del premier
05/11/2010, 09:11

MILANO - Continua ad ingarbugliarsi la vicenda dei festini nelle ville del premier. Innanzitutto si è saputo che nei verbali testimoniali di Ruby ritorna la presenza di Noemi Letizia, presente anche lei ai "festini", insieme a star delle TV, due ministre ed altre ragazze più o meno note.
Soprattutto si viene a sapere che in realtà il fascicolo di indagine sulla vicenda è stato aperto sin da subito, con Berlusconi come indagato, anche se il Procuratore Capo di Milano, Bruti Liberati, specifica che per motivi istituzionali era costretto a dire che non c'erano fascicoli aperti contro il premier (cosa che sta dicendo anche adesso a proposito delle dichiarazioni di Ruby, della Macrì e di altre ragazze, ndr). Invece appare confermata l'iscrizione nel registro indagati di Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti, per induzione e/o favoreggiamento della prostituzione. Ma chi rischia qualcosa è solo la terza, mentre gli altri due, anche se condannati, difficilmente andranno in galera.
Giovedì sera, durante la puntata di Annozero, l'avvocato difensore del premier, Niccolò Ghedini, ha negato che queste dichiarazioni fossero vere, in virtù di una "indagine difensiva" da lui condotta, che ha permesso di confutare i fatti in questione. Ora, a parte la stranezza di una indagine difensiva che scatta prima ancora che venga resa nota l'esistenza di una indagine della Procura, in realtà le dichiarazioni di Ghedini sono smentite - sia pure involontariamente - dalle dichiarazioni di un'altra show girl, Elisa Alloro. La quale ha confermato la presenza di Nadia Macrì alle feste del premier, asserendo che però nessuno l'avesse invitata. Aggiungendo poi un aneddoto curioso: la presenza una volta di un tizio che, rivolgendosi a Berlusconi, lo apostrofò con la frase: "Ma sai che non sei così vecchio come sembri?". Ovviamente il tipo venne cacciato immediatamente dalla villa, ma ha avuto la soddisfazione di vedere il premier cambiare colore, anche sotto le tonnellate di cerone che si mette in faccia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©