Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

“Mai avuto rapporti con Berlusconi”

Ruby: “Balletti hard nella villa di Arcore”


Ruby: “Balletti hard nella villa di Arcore”
25/10/2012, 19:41

ROMA – Karima El Mahroug, meglio nota come Ruby, torna a far parlare di sé, rilasciando due interviste in cui ritorna a parlare di Arcore e di ciò che accadeva in quella famosa villa, in attesa di essere ascoltata dal Tribunale di Milano. "Si ballava. Ognuna faceva quello che riteneva giusto fare. C'era la ragazza più spigliata e quello meno, c'era quella che lo voleva fare, quella che no. Se lo volevi fare lo facevi, se no stavi seduta sul divano", racconta la showgilr al centro del processo per concussione e sfruttamento della prostituzione minorile in corso contro Silvio Berlusconi in una conversazione che stasera andrà in onda nella prima puntata di Servizio pubblico, il programma di Michele Santoro, che debutta stasera su la7, a partire dalle 21.10.
Se confermate in Tribunale, queste parole potrebbero aggravare ulteriormente la posizione del Cavaliere che - anche nella sua ultima deposizione - ha negato qualsiasi rapporto sessuale nelle serate di Arcore. "Balletti hard? sì - continua Ruby - Le ragazze sono sempre libere, maggiorenni e vaccinate. Se il premier ha provato a fare sesso con me? Chiedermelo in maniera esplicita, no. Dipende dalla ragazza come si pone. Fra 30 ragazze lui capisce dove può e dove non può".
"Non manderei mai mia figlia ad Arcore", aggiunge la giovane marocchina.
"Sono io il fulcro di questo processo e dovrebbero chiamare me. Non vedo l'ora che mi chiamino e quando mi chiameranno ci andrò", ha detto Ruby a Tgcom24. Di quelle serate ad Arcore, Ruby ricorda: "C'erano ragazze più disinvolte, altre che lo erano meno. Io facevo parte della seconda categoria. Per me va bene così, non ne voglio nemmeno parlare, è una cosa che ormai ho resettato dalla mia mente. Non voglio ricordarla neanche".

 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©