Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

L'accusa è di corruzione in atti giudiziari

Ruby ter: chiesto il rinvio a giudizio per Silvio Berlusconi


Ruby ter: chiesto il rinvio a giudizio per Silvio Berlusconi
16/05/2018, 11:41

TORINO - Si apre un nuovo processo per Silvio Berlusconi, legato al filone del cosiddetto "Ruby ter", cioè il pagamento - al fine di fargli raccontare cose false - delle ragazze chiamate a testimoniare nel processo per le cene ad Arcore o in quello contro Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti per sfruttamento della prostituzione. Dal processo principale, che resta a Milano, il Gip decise lo stralcio di alcune posizioni che andavano esaminate da tribunali di altre città. Come è capitato a Torino, dove il Pm ha chiesto il rinvio a giudizio di Silvio berlusconi con l'accusa di corruzione in atti giudiziari per i soldi versati a Roberta Bonasia. Dal capo di imputazione è stata però eliminata la concessione in comodato d'uso gratuito di un appartamento alla Bonasia. 

Ora toccherà al Gup decidere. La sentenza è prevista per il primo giugno, data in cui è prevista anche l'arringa della difesa di Berlusconi. Il Pm ha chiesto anche il rinvio a giudizio della ragazza per calunnia, falsa testimonianza e corruzione in atti giudiziari. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©