Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Controinterrogatorio della teste da parte del Pm

Ruby testimone a processo, ma non ricorda nulla


Ruby testimone a processo, ma non ricorda nulla
24/05/2013, 17:59

MILANO - Seconda udienza in cui è stata sentita a Milano Kerima El Marough, alias Ruby Ruibacuori, nell'ambito del processo che vede Lele Mora, Nicole Minetti ed Emilio Fede imputati di sfruttamento della prostituzione. 
Ma è stato un interrogatorio (anzi, un controinterrogatorio) caratterizzato da tantissimi non ricordo della ragazza: non ricorda se è stata ad Arcore a febbraio del 2010, non ricorda se ha avuto rapporti col ragionier Spinelli (la persona che per conto di Berlusconi pagava le ragazze presenti ad Arcore) e in altri casi. Altra parola molto usata è stata "cavolate": cavolate il suo biglietto in cui diceva di aver ricevuto 4,5 milioni da Berlusconi ("mi vantavo con le mie amiche", ha detto), cavolate i verbali rilasciati in Procura durante la fase delle indagini ai Pm, cavolate tutte le storie sul bunga bunga. 
Smentite le dicjhiarazioni di Caterina Pasquino, con cui Ruby si era vantata di aver fatto sesso con Berlusconi, smentita la vicenda da lesi stessa raccontata delle trattative per un risarcimento sempre dall'ex premier, e così via. 
Ha anche negato di essersi prostituita con Berlusconi o con Ronaldo. In proposito ha detto: "Se non ho fatto la prostituta con Cristiano Ronaldo, che era bello, figuriamoci se l'ho fatto con Berlusconi e altri. Avevo visto Ronaldo sui cartelloni di Milano che faceva una pubblicità di intimo - ha spiegato ridendo - e ho detto anche questa vanteria".
Stessa cosa con la Minetti: non ha saputo spiegare le 112 telefonate in pochi mesi con l'x consigliera regionale, ha detto che non era vero che aveva detto alla Minetti che era minorenne sin dalla prima volta che si sono viste (come aveva dichiarato)
Insomma, se ha detto la verità oggi, in passato ha detto tante di quelle bugie che c'è da chiedersi perchè uno dovrebbe crederle.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©