Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Scoperta una curiosa abitudine delle ragazze di Arcore

Rubygate: le registrazioni col Blackberry forniscono indizi


Rubygate: le registrazioni col Blackberry forniscono indizi
08/03/2011, 15:03

MILANO - Sembrava imminente il rinvio a giudizio per Nicole Minetti, Lele Mora ed Emilio Fede, dopo il deposito degli atti e l'invio dell'avviso di fine indagine, ai sensi dell'articolo 415 bis. E invece poi più nulla: i 20 giorni di legge sono passati, ma nulla si muove alla Procura di Milano. Come mai?
A quanto pare, il problema risiede in una curiosa abitudine che le ragazze avevano. Essendo munite tutte di Blackberry, usavano quello per gestire le loro e-mail. Mqa si sa, la tecnologia rende pigri. E allora, perchè perdere tempo a digitare le parole, lettera per lettera? Evidentemente si perde sfizio a spettegolare. E allora ecco la soluzione: il blackberry permette anche di registrare brevi filmati o file audio. Così si registrava il messaggino e lo si allegava alla e-mail inviata. E così, quando i Carabinieri hanno perquisito l'appartamento all'Olgettina, hanno trovato centinaia di file audio nei loro bleckberry. E per essere allegati ai fascicoli, devono essere ascoltati e verbalizzati, una procedura lunga, che sta portando via più tempo del previsto. Finora nessun file audio, per quanto si sa, contiene rivelazioni sconvolgenti. Ma resta la divisione tra ragazze ("Ma sai qual è il fatto? Che me, quello che mi fa incazzare è che quelle deficienti hanno creato 'sto problema", dice Miriam Loddo a Barbara Guerra, che risponde: "Sì, perché son sempre lì a chiedere, a chiedere, a chiedere"), gli appellativi non troppo lusinghieri per il premier o per il ragionier Spinelli, che non vuole pagare quanto le ragazze richiedono ("Stronzo, ricoglionito di merda", lo chiamano le due ragazze), e così via. Tuttavia non è escluso che alcuni di questi file possano poi confluire anche nel processo parallelo a carico di Silvio Berlusconi

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©